Ex Gnk, il consorzio di cooperative Abaco vuole reindustrializzare l'area di Campi Bisenzio

Ultimi articoli
Newsletter

Una reindustrializzazione per ridare valore e per un nuovo inizio

Ex Gnk, il consorzio di cooperative Abaco
vuole reindustrializzare l'area di Campi Bisenzio

L'incontro presso Palazzo Strozzi Sacrati ha segnato il primo passaggio per il riavvio delle attività nell'area di circa 80.000 mq, coinvolgendo istituzioni, sindacati e il consorzio di cooperative Abaco

Redazione Online

L'ex Gkn di Campi Bisenzio
L'ex Gkn di Campi Bisenzio

Nella sede della Regione, oggi si è tenuto un incontro fondamentale per avviare il processo di riindustrializzazione dell'area ex Gkn di Campi Bisenzio, attualmente di proprietà di Qf. Riuniti attorno al tavolo, istituzioni, rappresentanti delle Rsu e organizzazioni sindacali hanno incontrato il consorzio di cooperative Abaco, con sede a Genova, che si è manifestato interessato a svolgere un ruolo significativo nel progetto di riavvio delle attività nell'ex fabbrica, che operava nel settore automotive su un'area di circa 80.000 mq.
Il consorzio Abaco ha dimostrato esperienza nella reindustrializzazione di altre zone ed è stato valutato come un possibile soggetto per contribuire al riavvio delle attività nell'area ex Gkn. Il presidente della Regione, Eugenio Giani, ha partecipato all'incontro, sottolineando l'importanza di completare il passaggio di proprietà con Borgomeo come condizione iniziale per il progetto. Se questo passaggio sarà concluso con successo, l'area di Campi ex Gkn potrebbe ospitare una combinazione di esperienze imprenditoriali provenienti da diversi soggetti, tra cui la cooperativa dei dipendenti in fase di costituzione. Queste esperienze saranno focalizzate sul settore delle tecnologie green e sostenibili.
L'incontro odierno rappresenta una fase preliminare del processo di reindustrializzazione, che coinvolge lavoratori, istituzioni e sindacati. Oltre al coinvolgimento del governo, è necessario un intervento coordinato di tutte le parti interessate per garantire il successo del progetto. Valerio Fabiani ha sottolineato che l'incontro è stato un primo aggiornamento rispetto all'attività di scouting condotta dalla Regione nei mesi precedenti. È evidente la necessità di un cambio di rotta rispetto alla situazione di stallo che si è verificata, al fine di avviare una nuova fase nella vicenda Gkn. Questo lavoro sarà realizzato in collaborazione con i lavoratori e i sindacati, con l'obiettivo di riportare industria e lavoro a Campi Bisenzio.
Il consorzio di cooperative Abaco, presentato in questo incontro, rappresenta solo una delle possibili tessere del puzzle che compone la reindustrializzazione dal basso dell'area ex Gkn. L'obiettivo è combinare diverse realtà imprenditoriali per riportare vita a un sito abbandonato da due anni. Tuttavia, affinché l'intervento di Abaco, in qualità di gestore del sito e coordinatore della comunità dei soggetti industriali potenziali, diventi realtà, è necessario garantire il completamento di tutte le altre componenti di questo puzzle complesso. Saranno organizzati ulteriori incontri con Abaco, la cooperativa dei lavoratori e tutti gli altri soggetti coinvolti nella realizzazione del parco industriale. L'appuntamento odierno ha segnato un passo iniziale importante verso un nuovo inizio, aprendo la strada a ulteriori sviluppi che potrebbero riportare vitalità all'area ex Gkn di Campi Bisenzio e creare nuove opportunità di lavoro e crescita industriale.

Venerdì 7 luglio 2023

© Riproduzione riservata

51 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: